ESABAC, un trampolino per la vita


Un solo esame, due diplomi, che hai da perdere?

Che cos’è l’Esabac? Semplice, un’opportunità; una chance, come direbbero i nostri “cugini” d’oltralpe, da cogliere al volo!
Il termine Esabac deriva dall’unione delle due parole che indicano l’esame conclusivo del secondo ciclo di istruzione in Italia e in Francia e denota un progetto formativo-didattico, istituito nell’ambito della cooperazione educativa fra i due paesi, che consente di conseguire un duplice diploma a conclusione di un percorso bilingue triennale.
Questo “viaggio” inizia in terza Liceo e prosegue fino alla fine della quinta, quando l’alunno dovrà affrontare una prova d’esame specifica, interamente in francese. Il superamento dell’esame gli permetterà di entrare immediatamente in possesso di un diploma B2 in lingua francese, oltre che, chiaramente, di un diploma “Baccalauréat Français”.
“Così semplice?” direte voi…
Beh, in realtà non proprio… Ci preme informarvi che il percorso da seguire è difficile e tortuoso, ma pian piano, con molto impegno e pazienza potrete notare stimolanti risultati, che vi renderanno fieri di voi stessi e vi ripagheranno di ogni sforzo!
Nel corso dei tre anni, nella classe della sezione Esabac, la Storia “tradizionale” si trasforma in Histoire: due ore a settimana vengono dedicate allo studio di una materia consueta, svolta però in lingua francese e rinnovata da una nuova e particolare metodologia, tipica del sistema educativo francese. Per quanto, invece, riguarda la Lingua e la Letteratura francese, materia che occupa quattro ore settimanali, si prevede un programma più consistente ed un percorso formativo in linea con le tipologie di prove di tipo europeo.
Con questa nuova metodologia è possibile creare un filo logico per unire le differenti materie già presenti nel normale corso Linguistico, come arte, letteratura spagnola, francese, inglese, storia... e, a questo proposito, ogni classe Esabac dispone di apparecchi tecnologici efficienti, quali LIM (lavagna interattiva multimediale), computer, registratori, con i quali sarà possibile eseguire lavori individuali o di gruppo utilizzando piattaforme digitali, programmi informatici, siti internet e con i quali risulterà più semplice organizzare al meglio lezioni interattive, più interessanti e utili alla comprensione di ciò che magari non è eccessivamente chiaro con l’utilizzo dei classici libri “di carta”.
Tutto ciò che vi abbiamo spiegato potrete testarlo voi stessi, direttamente al Liceo Saluzzo-Plana di Alessandria, unico istituto della provincia a proporre una tale esperienza ed occasione!
Ciò di cui andiamo molto fieri, come Liceo Linguistico è l’esclusività, l’eccellenza del progetto e dell’opportunità. Il corso Esabac è anche l’orgoglio del nostro Dirigente scolastico, Roberto Grenna, il quale lo definisce un “dispositivo educativo” proprio perché una volta acquisito, rimane dentro di te (oltre che sul curriculum) per tutta la vita.
Lo sappiamo che avete ancora una domanda, domanda che ci siamo posti tutti prima di intraprendere questo percorso o anche solo di pensarci. “Cosa succede se non passo l’esame francese? Non conseguo neanche la maturità?”
Non preoccupatevi, se non supererete la prova “Baccalauréat Français” otterrete tranquillamente il classico diploma italiano, senza che la mancata riuscita di quello francese intacchi in nessun modo il voto dell’Esame di Stato italiano.
In conclusione, il progetto Esabac consente allo studente motivato e curioso di inserirsi in un’ottica di apertura intellettuale, di tolleranza verso culture, realtà e stili di vita differenti, offrendogli la consapevolezza e mostrandogli le responsabilità di essere un perfetto cittadino europeo e per questo non possiamo che dire: Esabac, pourquoi pas?


Chiara Favaro e Lucrezia Caravaggio