Gioielli alessandrini a Las Vegas

A Las Vegas, dal 2 al 6 giugno scorsi, nella prestigiosa cornice di ‘Couture’, la più esclusiva fiera al mondo dedicata al mercato di orologi e gioielli di lusso, è stato un gioielliere alessandrino a far parlare di sé, grazie ai suoi spettacolari orecchini. Si tratta di Giovanni Ferraris, proprietario della gioielleria ‘Giovanni Ferraris Gioielli’ di San Salvatore, impegnata dal 1985 nell’esportazione dei propri prodotti nei Paesi Arabi, in Cina, Giappone, Kazakistan, Georgia e Russia.  I suoi orecchini, ideati dalla moglie Katia Olivucci, sono interamente realizzati a mano, e la loro particolare composizione (titanio e diamanti) ha così stupito i giudici della fiera da ricevere il premio ‘Editor’s choice’ dal direttore della rinomata rivista di design ‘Town & country’, tra le più in evidenza in America. Ma perché proprio in titanio? «Ogni orecchini pesa 2.5g l’uno; se fossero stati realizzati in oro, sarebbero pesati troppo, e sarebbe stato impossibile poterli usare» spiega Katia Olivucci, ideatrice dei particolari orec
chini a forma di foglia. Ma non si tratta del primo premio vinto dalla ‘Giovanni Ferraris Gioielli’: nel 2014 infatti, durante la medesima fiera, l’azienda aveva vinto lo stesso premio, ma per un altro paio di orecchini. Non è stato affatto semplice; come ci spiega Giovanni Ferraris, «la fiera è di alto livello, ed è tra le più importanti al mondo, assieme a quelle di Hong Kong e Vicenza. Ovviamente c’è moltissima competizione, soprattutto per gli espositori americani».

Benedetta Mocci